Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Anghiari a lume di candela, quanti turisti. La Ferla e Calli: "Replichiamo l'iniziativa"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Si sono chiusi la vigilia della Befana i tre appuntamenti dedicati all'iniziativa “Anghiari si accende”. Un progetto dell'amministrazione comunale e della Pro Loco che ha riscosso un grandissimo successo. Semplice la formula, ma più che efficace. Praticamente per tre sere (25 e 29 dicembre e 5 gennaio), il centro storico del paese è stato illuminato solo con le candele. Per tre ore dalle 18 alle 21 sono state spente le luci artificiali e i cittadini che erano stati dotati, in totale, di 2500 candele e di 900 fiaccole, hanno illuminato strade, abitazioni e negozi. “Come sempre succede - sottolinea il sindaco Riccardo La Ferla - immediata è stata la partecipazione degli anghiaresi che non si sono risparmiati nell'allestire il nostro centro storico”. E adesso in molti si chiedono se l'iniziativa sarà replicata. “Non abbiamo ancora individuato il periodo - sottolinea il primo cittadino - ma l'intenzione è quella di farla di nuovo, magari, chissà arricchendola con qualche altro particolare”. E soddisfatto lo è anche il presidente della Pro Loco, Piero Calli: “I turisti sono venuti da ogni parte della Valtiberina e non solo. Gli anghiaresi si sono precipitati per prendere le 900 fiaccole e le 2500 candele che abbiamo distribuito. Il paese era bellissimo. Molto suggestivo”. E ciò che ha reso ancora più magica l'atmosfera: “Abbiamo visto turisti girare con le pile per il centro storico di Anghiari. Sapevano che era buio e si sono attrezzati. Bellissimo è stato vedere il nostro Anghiari illuminato solo con le candele”. “Se la rifacciamo? - dice ancora Calli - Di sicuro a Natale dell'anno prossimo e non è escluso che qualche altra serata ci sarà da qui alla fine dell'anno. Siamo davvero soddisfatti perché dall'una e dall'altra parte le risposte sono state tutte positive. Sia da parte degli anghiaresi che come sempre si sono messi al servizio del proprio paese e sia da parte dei turisti che hanno apprezzato”. Turisti che sotto il periodo delle feste sono stati numerosi. E adesso? “Adesso - dice ancora Calli - siamo già partiti con i preparativi per la Mostra dell'Artigianato. Abbiamo già spedito gli inviti. E' il primo evento della primavera-estate anghiarese”. Il primo di un'altra lunga serie.