Vietato dire non ce la faccio più

Slums Dunk, il sogno che diventa realtà

25.07.2016 - 10:56

0

Due giocatori di basket, due amici veri al punto che uno sarà a breve il testimone di nozze dell'altro. È così che nasce tutto.
È durante una cena come tante nel dicembre 2011 che Bruno Cerella propone a Tommaso Marino di andare in Africa a far giocare i bambini a basket. Niente di più, niente di meno. Una mezza pazzia che li porta pochi mesi dopo tra le baraccopoli di Nairobi con valigie piene di scarpe, palloni, maglie da basket. Tommaso descrive quei bambini come "impazziti di gioia. Quando siamo tornati, dopo un mese, ci siamo detti con Bruno che da quell'esperienza poteva nascere un progetto, abbiamo tirato in mezzo altre persone. L'obiettivo? Costruire scuole basket": così nasce l'associazione Slums Dunk, una storpiatura di slam dank, schiacciata, dove slum significa invece baraccopoli. "Il basket deve essere una scusa per questi bambini. Il pretesto per uscire di casa, da situazioni di degrado. Poter passare tre ore al campo significa evadere da tutto il brutto che li circonda"
Tra gli aspetti più belli di questo progetto c'è il fatto che chi l'ha creato, chi c'ha messo la faccia come testimonial, ci mette anche le braccia "se c'è da scavare, vangare, mettere sassi lo facciamo".
Oggi, in una delle baraccopoli esiste una scuola basket, con 130 bambini, 10 allenatori. Ha significato spiegare alle persone del luogo perché era importante partecipare al progetto. "Due anni fa sono arrivato al campo ed erano appena finiti i lavori. C'erano i bambini che giocavano. Non mi commuovo quasi mai, ma in quella situazione mi sono commosso. Vedere gente che non ha nulla avere finalmente qualcosa per me è stata una soddisfazione incredibile."
Oggi grazie a Slums Dunk, si stanno costruendo altri campi in altre baraccopoli. Ma con quei campi stanno costruendo molto altro "giocando a basket con questi ragazzini hai l'opportunità di insegnare loro tante cose. Cosa significa stare in un gruppo, rispettare tempi, regole, fare lavoro di squadra" non si tratta di imparare a fare canestro, si tratta di imparare a stare insieme. E questa è la schiacciata più bella perché la vittoria in questo caso si chiama: opportunità di futuro.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Meloni mostra il patto anti inciucio e chiede a Salvini e Berlusconi di sottoscriverlo

Meloni mostra il patto anti inciucio e chiede a Salvini e Berlusconi di sottoscriverlo

(Agenzia Vista) Roma, 19 ottobre 2019 Meloni mostra il patto anti inciucio e chiede a Salvini e Berlusconi di sottoscriverlo Giorgia Meloni mostra il patto anti inciucio e chiede a Salvini e Berlusconi di sottoscriverlo dal palco della manifestazione a San Giovanni organizzata da Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Italia Viva presenta il nuovo simbolo, ecco cosa ne pensano i leopoldini

Italia Viva presenta il nuovo simbolo, ecco cosa ne pensano i leopoldini

(Agenzia Vista) Firenze, 19 ottobre 2019 Italia Viva presenta il nuovo simbolo, ecco cosa ne pensano i leopoldini Italia Viva ha presentato il nuovo simbolo nel corso della decima edizione della Leopolda, la kermesse di Matteo Renzi. Sul palco presenti i parlamentari che hanno celebrato la nascita ufficiale del partito con la firma dell'atto fondativo e la consegna della prima tessera allo stesso ...

 
Faraone (Iv): "Parole Boschi? Non vogliamo attaccare il PD, manifestiamo nostre idee"

Faraone (Iv): "Parole Boschi? Non vogliamo attaccare il PD, manifestiamo nostre idee"

(Agenzia Vista) Firenze, 19 ottobre 2019 Faraone (Iv) non vogliamo attaccare il PD, manifestiamo nostre idee Italia Viva ha presentato il nuovo simbolo nel corso della decima edizione della Leopolda, la kermesse di Matteo Renzi. Sul palco presenti i parlamentari che hanno celebrato la nascita ufficiale del partito con la firma dell'atto fondativo e la consegna della prima tessera allo stesso ...

 
Rosato: "Ad agosto serviva un leader per non lasciare paese a Salvini"

Rosato: "Ad agosto serviva un leader per non lasciare paese a Salvini"

(Agenzia Vista) Firenze, 19 ottobre 2019 Rosato ad agosto serviva un leader per non lasciare paese a Salvini Italia Viva ha presentato il nuovo simbolo nel corso della decima edizione della Leopolda, la kermesse di Matteo Renzi. Sul palco presenti i parlamentari che hanno celebrato la nascita ufficiale del partito con la firma dell'atto fondativo e la consegna della prima tessera allo stesso ...

 
"Arezzo Classica" apre con "Le Quattro Stagioni" e lo spettacolo di sabbia

La rassegna

"Arezzo Classica" apre con "Le Quattro Stagioni"

“Le Quattro Stagioni” di Vivaldi diventano spettacolo di sabbia per inaugurare “Arezzo Classica” la rassegna dedicata alla grande musica sinfonica e da camera voluta da ...

12.10.2019

"Sud Wave", Mauro Valenti e Sugar lanciano un "ponte" tra Arezzo e Parigi con la musica contemporanea

Il festival

"Sud Wave", Mauro Valenti e Sugar lanciano il festival

Parigi chiama, Arezzo risponde: un’onda di musica connetterà l’Europa del sud. Dai concerti in Francia alla “borsa mercato” della migliore musica contemporanea, all’omaggio ...

07.10.2019

Stagione di prosa al Teatro Petrarca: su il sipario a novembre con "La scuola delle mogli"

Arezzo

Stagione Teatro Petrarca: su il sipario a novembre 

Si alza il sipario sulla stagione teatrale che la Fondazione Guido d’Arezzo, insieme alla Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Comune di Arezzo, propongono al Teatro ...

05.10.2019