Vietato dire non ce la faccio più

Donne senza figli

05.09.2016 - 09:51

0

Aldo Carotenuto spiegava ne “L’anima delle donne” come sia un retaggio che la società si tramanda da secoli quello di associare alla maternità l’unica spinta di creatività della donna.
Poi in questi giorni leggiamo in una campagna di sensibilizzazione per il Fertility day: “Genitori giovani. Il modo migliore per essere creativi”. Eppure di donne creative senza figli potremmo raccontare tante storie. Scrittrici, registe, artiste, ma anche impiegate precarie, disoccupate per cui riuscire a pagare le bollette a fine mese diventa un atto creativo al pari di un capolavoro di Kandinskij. E poi ci sono quelle che tanta creatività la devono escogitare cercando scuse con familiari, amici e con una buona parte della società, tirando fuori dal cilindro le giustificazioni più disparate.
Adesso da persino davanti allo Stato, come se la maternità fosse una cosa da vivere in piazza e non un’esperienza intima e personale. Personale e diversa come la storia di ogni donna. C’è quella che dopo bombardamenti di ormoni, ha preferito rinunciare, quella che non ha trovato la persona giusta, quella a cui semplicemente figli non sono capitati, quella che ha trovato la persona giusta tardi. Sono donne che hanno dovuto rinunciare a un desiderio. Ma in questa polemica non si è parlato, come se non esistessero, di tutte quelle donne che figli non ne hanno e non ne avranno per il solo motivo che non ne vogliono. E non può essere una colpa. Mettere al mondo qualcuno è una gioia immensa, ma anche un immenso sacrificio. Per una donna significa sin dal primo istante sacrificio persino del proprio corpo: nausee, crampi, stanchezza, un corpo che cambia, si allarga per fare spazio a qualcun'altro. Sensi di colpa nel tornare a lavoro dopo il parto nel lasciare il bambino con tate e nonni, frustrazione nel restare a casa col bambino rinunciando a lavoro e carriera. Un figlio significa anche preoccupazioni. Perché mettere al mondo qualcuno è un diritto che si può esercitare o meno e nessuno può farne una colpa. Come scriveva Oriana Fallaci: “essere madre non è un mestiere, non è nemmeno un dovere, è solo un diritto tra tanti diritti”.
Allora non chiedete alle donne di essere creative procreando. Le donne iniziano a essere creative da subito quando da bambine viene loro messo tra le braccia un bambolotto: “gioca a fare la mamma”. Mettiamo invece tra le braccia delle bambine un mappamondo: “gioca a immaginare dove sarai da grande, che viaggi farai, zaino in spalla e sogni nella testa”.
Insegniamo alle giovani donne che possono essere madri, ma possono anche non esserlo e che la loro creatività non passa dal fare figli ma dal saper creare se stesse.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, record di guariti nel Lazio e camper contro il Covid 19 nei territori  dove ci sono più contagi
coronavirus

Video Sky Record di guariti nel Lazio e camper contro il Covid 19 nei territori dove ci sono più contagi

Segnali di cauto ottimismo anche dal Lazio per ciò che riguarda il contenimento del contagio da Coronavirus. A confermarlo è il direttore sanitario dell'ospedale Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, che non può che apprezzare il decremento dei contagiati a livello regionale, l'aumento record i guariti e la diffusione non capillare nell'area metroplitana. Al tempo stesso viene messa in campo una ...

 
Coronavirus,  in Lombardia calano nuovi casi e ricoveri ma Gallera avverte: "Non abbassiamo la guardia"
pandemia

Video Sky In Lombardia calano nuovi casi e ricoveri ma Gallera avverte: "Non abbassiamo la guardia"

La parola d'ordine, per chi in Lombardia lotta da settimane contro il contagio da Coronavirus, è "vietato abbassare la guardia". E non può essere altrimenti, nonostante prenda sempre più corpo la sensazione che la situazione sia in fase di miglioramento. L'ha confermato anche l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, che nel giorno in cui è stato annunciato che l'ospedale nella ex Fiera ...

 
INFOGRAFICA Verso proroga per misure anti-coronavirus, come cambiera la nostra vita

INFOGRAFICA Verso proroga per misure anti-coronavirus, come cambiera la nostra vita

(Agenzia Vista) Roma, 30 marzo 2020 INFOGRAFICA Il Governo vuole prorogare le misure, ma quando torneremo alla normalita Il Ministro della Sanità Roberto Speranza ha annunciato la volontà del Governo di prorogare tutte le misure di contenimento almeno fino a Pasqua Le attività e le scuole saranno chiuse quindi per qualche altra settimana Il ritorno alla normalità sarà comunque graduale, come sta ...

 
Amici 2020 serale, l'esultanza dei finalisti dietro le quinte: Gaia, Giulia, Javier e Nicolai scatenati Video

Televisione

Amici 2020 serale, l'esultanza dei finalisti dietro le quinte: Gaia, Giulia, Javier e Nicolai scatenati Video

Amici 2020 serale, è al verdetto finale. Venerdì 3 aprile è in programma la finale del talent di Maria De Filippi e sarà trasmesso su Canale 5. La semifinale di venerdì ...

30.03.2020

Amici 2020 serale, Javier Rojas: proposta per Talisa spiazza tutti prima della finale. La reazione degli altri

Talent

Amici 2020 serale, Javier Rojas: proposta per Talisa spiazza tutti prima della finale. La reazione degli altri

Amici 2020 serale si avvia verso la finale di venerdì 3 aprile, in onda su Canale 5 e condotta da Maria De Filippi.  Sono quattro gli allievi che se la giocheranno e che si ...

30.03.2020

Eric Clapton, i 75 anni di una leggenda. Rinviati i concerti italiani a causa del Coronavirus

MUSICA

Video Eric Clapton, i 75 anni di una leggenda. Rinviati  i due concerti italiani

Il compleanno di una leggenda. Eric Clapton compie 75 anni e dovrà farlo senza concerti. Causa Coronavirus ha infatti dovuto rinviare il tour in Europa che comprendeva anche ...

30.03.2020