Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Brain at work" compie 20 anni: ponte tra formazione e lavoro

Roma, 12 apr. (askanews) - Quarantamila iscritti, più di quindicimila colloqui e mille job vacancies, oltre 350 enti ed aziende partecipanti, e più di cinquecento workshop, presentazioni, convegni e webinar: in 20 anni sono solo alcuni dei numeri di Brain at work, il network che dal 2001 crea un ponte tra il mondo della formazione e del lavoro. Per celebrare il ventennale dalla sua fondazione, Brain at Work organizza il Festival del lavoro e delle nuove professioni, che si terrà in chiave totalmente digitale il 14 e il 15 aprile.

Due giorni ricchi di attività, webinar e live conference che vedranno protagonisti manager di grandi aziende, dirigenti della PA, docenti, professionisti e consulenti pronti ad affrontare il tema del lavoro da ogni possibile angolazione.

Giancarlo Tanucci, direttore scientifico Brain At Work Lab: "Brain at Work ha realizzato una serie di interventi, seminari, incontri, contatti con studenti e aziende che hanno percepito la qualità e il significato della relazione fra il mondo del lavoro e il mondo della formazione".

L'obiettivo di Brain at Work è consentire ai giovani di tutta Italia di partecipare ad un evento integrato di digital recruiting. Rappresenta infatti un'occasione per giovani, aziende, istituzioni e università di confrontarsi, riflettere e orientarsi in un così delicato contesto di cambiamenti epocali, proponendo nuovi percorsi e opportunità.

Giammarco Spineo, ideatore Degustart: "Le nuove domande hanno fatto sviluppare nuove sviluppare nuove professionalità come il food blogger, anche il sommelier 2.0".