Torino, una mostra 13 metri sottoterra: ancora Treti Galaxie

Il gruppo torinese espone nelle gallerie della fortezza Pastiss

26.10.2017 - 14:00

0

Torino (askanews) - Un tombino, una scala a chiocciola, l'oscurità là sotto. Entrare nel nuovo progetto espositivo della galleria torinese Treti Galaxie è un'impresa decisamente inconsueta, perchè questa volta la mostra è allestita nelle gallerie della fortezza sotterranea del Pastiss, a 13 metri di profondità. A esporre l'artista francese Clémence de La Tour du Pin, che è intervenuta nelle viscere del capoluogo piemontese considerando la struttura, dalla forma uterina, come un luogo nel quale si compone una sorta di nuova psicogeografia.

Matteo Mottin, una delle anime creative di Treti Galaxie:

"Il progetto di Clémence - ha spiegato ad askanews dal buio delle gallerie - consiste nel sottrarre qualcosa allo spazio, nel senso che lei vuole sottrarre delle note aromatiche allo spazio per ricostruirne l'odore: quindi l'odore dell'oblio, l'odore della guerra, l'odore della violenza".

L'atmosfera è sospesa, il luogo irreale seppur carico di storia, denso come solo Torino sa essere. Ma il lavoro di La Tour du Pin riesce a rendere più lieve anche la forte matericità delle gallerie rese celebri, per esempio, dall'eroismo di Pietro Micca.

"Il suo progetto - ha aggiunto Mottin - si concretizza principalmente in due installazioni, una che richiama il concetto di nota aromatica, e infatti è un laboratorio per la raccolta di odori mascherato da spartito musicale. E poi un'installazione composta da castelli che sembrano cresciuti direttamente sulle pareti del luogo come delle muffe".

Castelli che sembrano di carta, che lambiscono l'immaginario kafkiano e lo riformulano in una chiave biologica che sarebbe molto piaciuta allo scrittore praghese. Accanto alle innumerevoli suggestioni culturali, però, un progetto come questo "sept préludes", richiede anche un enorme lavoro di organizzazione, per dare realtà a un'idea decisamente singolare, che al pubblico richiede anche uno sforzo non banale. Ramona Ponzini, altra testa pensante di Treti Galaxie:

"E' il progetto più folle - ha ammesso - e nell'affrontarlo ci siamo chiaramente confrontati con il Museo Pietro Micca, di cui il Pastiss è una sorta di prolungamento. Abbiamo organizzato il tutto in modo da renderlo fruibile alla maggior parte di persone possibile".

Dopo avere organizzato una mostra per gli uccelli, essere entrati nella guglia della Mole Antonelliana con un'esposizione per una sola persona, sembrava che il trio torinese - il terzo membro è il discreto Sandro Mori - avesse raggiunto già una specie di punto d'arrivo. E invece no, anzi, Ramona rilancia.

"Questa è molto estrema, ma vi stupiremo di nuovo con qualcosa di inaspettato sicuramente".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Milano Forum annuale GS1, l'associazione dei codice a barre

A Milano Forum annuale GS1, l'associazione dei codice a barre

Milano, 15 ott. (askanews) - Conosciute come quelle del codice a barre, le 48 società che in Europa rappresentano questo attività, diffusa in 150 paesi a livello globale, si sono date appuntamento a Milano per il meeting annuale, il GS1 in Europe Regional Forum, organizzato dall'omonima Associazione per la prima volta in Italia. Francois Deprey, presidente di GS1 in Europe: "Il tema principale è ...

 
Un video clip per "L'avvelenata" di Francesco Guccini

Un video clip per "L'avvelenata" di Francesco Guccini

Milano, 14 ott. (askanews) - Nessuna delle poetiche e bellissime canzoni di Francesco Guccini ha un video clip ufficiale, ma ora "L'avvelenata" celebre brano del maestro di Modena, ne ha uno, diretto da Stefano Salvati. Il famoso registra racconta come è nata l'idea di questo video realizzato nell'ambito del ciclo "Capolavori Immaginati" del festival del video clip "IMAGinACTION". "Abbiamo preso ...

 
Spagna, condanne da 9 a 13 anni per gli indipendentisti catalani

Spagna, condanne da 9 a 13 anni per gli indipendentisti catalani

Madrid, 14 ott. (askanews) - Una sentenza con pene di prigione dure - da 9 a 13 anni di carcere - per nove dei 12 leader indipendentisti catalani, accusati di "sedizione" oltre che di altri reati fra cui la malversazione e la "disobbedienza", per aver organizzato il referendum sull'indipendenza della Catalogna del 1 ottobre 2017, dichiarato incostituzionale da Madrid. Il verdetto del Tribunale ...

 
L'aeroporto di Barcellona paralizzato da proteste indipendentisti

L'aeroporto di Barcellona paralizzato da proteste indipendentisti

Barcellona, 14 ott. (askanews) - Dal primo pomeriggio migliaia di persone hanno bloccato l'aeroporto di Barcellona per protestare contro la condanna di 12 leader indipendentisti catalani - di cui nove con pene di prigione da 9 a 13 anni. Migliaia di persone sono entrate nel terminal 1 dello scalo di El Prat, molti altri sono rimasti all'esterno al grido di "libertà" e "indipendenza". L'aeroporto ...

 
"Arezzo Classica" apre con "Le Quattro Stagioni" e lo spettacolo di sabbia

La rassegna

"Arezzo Classica" apre con "Le Quattro Stagioni"

“Le Quattro Stagioni” di Vivaldi diventano spettacolo di sabbia per inaugurare “Arezzo Classica” la rassegna dedicata alla grande musica sinfonica e da camera voluta da ...

12.10.2019

"Sud Wave", Mauro Valenti e Sugar lanciano un "ponte" tra Arezzo e Parigi con la musica contemporanea

Il festival

"Sud Wave", Mauro Valenti e Sugar lanciano il festival

Parigi chiama, Arezzo risponde: un’onda di musica connetterà l’Europa del sud. Dai concerti in Francia alla “borsa mercato” della migliore musica contemporanea, all’omaggio ...

07.10.2019

Stagione di prosa al Teatro Petrarca: su il sipario a novembre con "La scuola delle mogli"

Arezzo

Stagione Teatro Petrarca: su il sipario a novembre 

Si alza il sipario sulla stagione teatrale che la Fondazione Guido d’Arezzo, insieme alla Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Comune di Arezzo, propongono al Teatro ...

05.10.2019